Voglio parlarti di 3 cose importanti che devi ricordare nei momenti bui:

Voglio parlarti di 3 cose importanti che devi ricordare nei momenti bui:

I momenti bui sono come delle nuvole scure: coprono il sole della tua anima per un certo periodo di tempo prima di dileguarsi e fare spazio alla luce.

Ricordati che i problemi passano, mentre tu resti. A tal proposito, ecco 3 cose importanti che devi ricordare quando l’oscurità tenta di fagocitare la tua scia di luce:


1.CAMMINARE NON È SOLAMENTE UTILE… È LA SOLUZIONE

È scientificamente provato che la camminata apporta innumerevoli benefici all’organismo.

Tuttavia, quello che pochi sanno è che tale azione dinamica riesce a portare degli sprazzi di luce all’interno delle zone d’ombra che offuscano la nostra anima.

La staticità, infatti, genera angoscia: più si sta fermi e più si pensa negativo.

Il moto perpetuo è ciò che impedisce la stagnazione e frena il malessere sul nascere.

Perciò, quando ti ricapiterà di avvertire questa fastidiosa sensazione, apri la porta di casa e inizia a camminare.

Cammina, cammina e cammina ancora.

Dai alla tua mente la possibilità di rinfrescarsi con aria nuova e dai al tuo corpo la possibilità di sfogarsi e liberare endorfine.

Anche camminando continuerai a pensare, quello è vero, ma il fastidio risulterà in qualche modo attenuato.

Mentre cammini, poi, ricordati di connetterti con il mondo circostante e di ascoltare i suoni della natura intorno a te.

Vedrai che la tua anima tornerà a emanare luce e quei malesseri invadenti si dilegueranno silenziosamente.

2. QUANDO TI TOCCA AFFRONTARE DEI MOMENTI BUI, PROVA A FISSARE DEGLI OBIETTIVI CONCRETI A TE CONGENIALI E CERCA CON TUTTO TE STESSO DI PERSEGUIRLI

Molte persone non riescono a individuare lo scopo delle loro esistenze, quella cosa che eleva le loro vite a un livello superiore e alimenta il loro entusiasmo.

Rimangono vittime della spirale “doveri lavorativi ed extra lavorativi”, spendendo all’interno di essa tutte le loro energie e rinunciando di conseguenza alle loro passioni.

Se anche tu ti ritrovi in questa situazione, quello che mi sento di consigliarti è di prendere un foglio e una biro, fare un elenco di ciò che ti piacerebbe fare e appendere questo pezzo di carta in un posto ben visibile ai tuoi occhi.

Inizia così a dare concretamente forma ai tuoi pensieri: mettendoli nero su bianco.

Successivamente, cerca di dedicargli ogni giorno anche solo mezz’oretta del tuo tempo.

Non importa se ti piace disegnare, scrivere, suonare uno strumento musicale, fare foto o qualsiasi altra cosa, l’importante è che dai spazio alla tua creatività.

Non reprimere mai la tua vera natura.

Ascoltati e asseconda le tue esigenze, altrimenti sarà solamente questione di tempo prima che l’angoscia e l’affanno vengano a bussare alla porta della tua anima.

3. QUANDO TI TOCCA AFFRONTARE DEI MOMENTI BUI, DAI UN’OCCHIATA ANCHE ALLE ALTRE REALTÀ “INCRINATE” E CONTRIBUISCI A “RIPARARLE”

A primo impatto potrebbe non sembrare un metodo molto efficace, ma ti assicuro che spostare l’attenzione dai tuoi problemi a quelli degli altri aiuta e non poco.

Anzitutto capirai che non sei l’unica persona in difficoltà ma, al contrario, che c’è molta gente con una condizione ben peggiore.

Inizierai, quindi, a non sentirti più incompreso e solo.

Inoltre, condividendo il dolore di un’altra persona starai facendo, inconsciamente, due cose in contemporanea: oltre ad alleggerire il suo macigno, ti libererai anche del tuo.

Ricordati che è proprio grazie al compimento dei gesti più inaspettati e improbabili che diviene possibile rivalorizzare la propria persona.

Perciò, se sei solito sottovalutarti e non hai fiducia nei tuoi mezzi, inizia da qui.

Aiuta chi ne ha più bisogno e vedrai che, inaspettatamente, anche la tua situazione inizierà a migliorare.

error: Contenuto protetto da copyrigth