Scegli una pietra e individuerò l’origine della tua sofferenza:

Scegli una pietra e individuerò l’origine della tua sofferenza:

Pirite, ametista o occhio di tigre: quale pietra scegli?

Dimmelo e ti farò sapere qual è il reale motivo della tua sofferenza.


SE HAI SCELTO LA PIRITE:

Il tuo grande problema è che hai un enorme timore del futuro e ciò è testimoniato dalle numerose paranoie che albergano nella tua mente.

Vuoi sapere da cosa scaturisce questa tua assillante preoccupazione? Dall’ossessione per il controllo.

La tua razionalità gioca dunque a tuo sfavore e ti rende un pessimista di primo grado. Se non ti senti sicuro al 100 percento, non muovi un solo passo in avanti.

Queste, insomma, sono le vere cause della tua paura. Però, voglio dirti una cosa: il futuro è un’incognita imprevedibile che ancora non si è realizzata e che, chissà, magari non si realizzerà nemmeno.

Sii consapevole di questo e non pianificare troppe cose nella tua vita. Non rovinarti il presente con inutili paranoie relative a un futuro incerto.

Vivi ogni singolo istante della tua vita all’insegna della libertà, inseguendo le tue passioni e ascoltando il tuo cuore. Dimenticati, ogni tanto, di pensare. A patto che ti ricordi sempre di vivere al massimo.

SE LA PIETRA CHE HAI SCELTO È L’AMETISTA:

L’origine della tua sofferenza coincide con la tua istintiva predisposizione allo scontro. Hai senz’altro bisogno di abbracciare la serenità e di sotterrare “l’ascia di guerra”.

Ogni tanto ti prodighi in inutili battaglie, sospinto dal tuo ego e non molli il colpo fino a quando non ne esci vincitore.

È così che le piccole discussioni si trasformano in grandi litigate, è così che una piccola ed innocua nuvola passeggera diviene d’un tratto una violenta tempesta, oscurando per molto tempo il sole della tua anima.

La stragrande maggioranza delle persone non riesce a padroneggiare l’orgoglio e ne diviene schiava, perdendo, di conseguenza, il controllo sul proprio stato d’animo.

A te che stai leggendo… voglio darti un consiglio: sorvola le problematiche futili e vai oltre. Impara a lasciar perdere e a non portare mai rancore verso nessuno.

Volta pagina e perdona chi ti ha fatto soffrire. Ricordati che fare questo non vuol dire dimenticare, bensì superare e guardare altrove.

Abbraccia la serenità, poiché questa sensazione ti ripagherà scaldandoti il cuore. Hai bisogno di toccare con mano la felicità… te lo meriti per tutto ciò che hai passato.

SE LA PIETRA CHE HAI SCELTO È L’OCCHIO DI TIGRE:

L’origine della tua sofferenza è la sensazione di solitudine che ti affligge dall’interno.

Difatti, ti senti molto solo e incompreso, come se le persone vicine non riuscissero a comprendere realmente il tuo punto di vista e faticassero ad andare oltre il superficiale.

Ma sappi che non sei abbandonato a te stesso, indipendentemente da cosa dici o pensi. Dall’alto, il tuo angelo custode ti sta osservando e sta agendo silenziosamente a tua insaputa.

Egli conosce molto bene la tua anima.

Sa esattamente quali sono i tuoi desideri, i tuoi sogni, le tue paure e le tue fragilità, e si avvale di tutte queste conoscenze per inviarti dei messaggi specifici lungo il tuo percorso terreno.

Cerca di raccogliere i segnali e di essere meno distratto, perché hai proprio sotto gli occhi molteplici soluzioni atte a lenire il tuo dolore. La tua vita tornerà a brillare, più luminosa che mai… ne sono più che certo.

error: Contenuto protetto da copyrigth