Scegli d’istinto una carta: c’è un messaggio dal tuo passato che devi conoscere

Scegli d’istinto una carta: c’è un messaggio dal tuo passato che devi conoscere

C’è un messaggio dal tuo passato che devi assolutamente leggere.

Scegli una carta e scopri quanto segue.


SE HAI SCELTO LA CARTA NUMERO 1

“Smettila di vivere di ricordi”.

Tornare indietro è assolutamente impossibile e, in virtù di ciò, rimuginare su quel che poteva essere rappresenta solamente un’ulteriore perdita di tempo.

Dopotutto il passato, come suggerisce la parola stessa, è ormai decorso e non poteva essere nient’altro, altrimenti lo sarebbe stato.

Ecco qui la magica formula verbale che, se ripetuta costantemente, può portarti a mollare la presa sul passato e a riscoprire un nuovo modo per vivere la vita più liberamente:

<<Io, (pronuncia il tuo nome), rompo, distruggo, disintegro e polverizzo tutta la negatività che mi circonda.

Cancello ogni tragedia, dolore, depressione, ansia, maledizione del corpo, dell’anima e dello spirito, bugia, vizio, paura e dipendenza che ha varcato direttamente o indirettamente le porte della mia esistenza e ha generato in me questa grande inquietudine.

Tolgo tutto questo dal mio DNA , dai miei cromosomi, dalle mie cellule fisiche ed energetiche, dai miei organi, dal mio sangue, dalla mia mente e dalla mia anima.

Ambisco all’essenziale: alla salute, all’amore e alla serenità. Desidero che la loro luce risplenda su di me e che l’Universo mi accompagni in questo radioso cammino di consapevolezza, tendendomi la sua mano nei momenti di difficoltà e scoramento.

Sto per abbandonare definitivamente il marcio per dedicarmi solamente al sano.

GRAZIE, GRAZIE e ancora GRAZIE>>.

SE HAI SCELTO LA CARTA MAGICA NUMERO 2, ECCO IL MESSAGGIO DAL TUO PASSATO CHE DEVI CONOSCERE

“Liberarsi dal passato, non protendere con la mente al futuro e vivere solamente il presente: questa è la ricetta perfetta prescritta dai saggi orientali”.

Credere di poter mutare il passato o di prevedere il futuro, infatti, è un po’ come pensare di trattenere l’acqua all’interno di un pugno: non si può fare.

Ogni tentativo è destinato a fallire e a generare nell’individuo frustrazione e insoddisfazione.

Dovete sapere che quando nasciamo veniamo gettati senza alcun preavviso dentro l’insidioso fiume della vita.

Chi si oppone al suo flusso è destinato ad esserne travolto e annegare nella malinconia.

Ma chi impara a nuotare tra le sue acque e a sfruttare saggiamente la forza della corrente, sarà destinato a raggiungere senza eccessivo sforzo la sponda della serenità.

Metaforicamente parlando, lo scorrere perpetuo delle acque rispecchia lo scorrere inesorabile del tempo. Non sfruttare il flusso dell’acqua equivale, in poche parole, a non beneficiare del tempo che passa.

Il messaggio è questo: ogni giorno che la vita ci regala è un’opportunità fantastica che nessuno dovrebbe mai farsi scappare. Ma per concentrarsi solamente sul presente occorre anzitutto lasciare andare il passato.

Dopotutto, non è possibile seguire il flusso dell’acqua se ci si ostina a rimanere aggrappati alla roccia.

Qualsiasi resistenza è destinata a fomentare l’immobilità, detta anche stagnazione, ovvero il processo diametralmente ed energicamente opposto a quello vitale.

SE HAI SCELTO LA CARTA MAGICA NUMERO 3, ECCO IL MESSAGGIO DAL TUO PASSATO CHE DEVI CONOSCERE

“Il karma passato è un fattore che può letteralmente incidere sulla qualità della tua esistenza attuale”.

La può stravolgere in positivo o in negativo e questo dipende in larga parte dalla qualità dei pensieri elaborati e delle azioni compiute nel corso delle vite precedenti.

Un uomo, qualora fosse realmente interessato a risvegliare la propria individualità e tagliare i ponti con il karma del passato, dovrà necessariamente “partecipare e vincere la sua battaglia esistenziale”.

In sostanza, dovrà liberare se stesso non solo dal suo passato individuale, ma anche e soprattutto dall’intero passato dell’umanità.

Questo significa che dovrà liberarsi dai pensieri, dai preconcetti e dai pregiudizi elaborati da qualsiasi altro individuo prima di lui (che sia questo appartenente al presente o al passato).

Difatti, il “gioco” della società consiste proprio nell’ inserirci all’interno di un circuito ben preciso, ostacolando in tal modo la creazione della nostra individualità.

Un individuo, insomma, se desidera respirare il soffio vitale utilizzando i suoi stessi polmoni anziché quelli altrui dovrà sbarazzarsi di tutta la saggezza accumulata nel tempo e ricrearne una tutta sua.

Questo è il modo migliore per non limitarsi a ripetere a pappagallo sempre le vecchie cose, per elaborare nuove idee e decidersi a seguire nuovi sentieri di vita.

I libri, a tal proposito, ci vengono in aiuto.

Difatti, il contatto con un libro, ancor più rispetto a quello interpersonale, forgia una mentalità stabile, sicura e, cosa più importante, consapevole.

Questo perché pagina dopo pagina e capitolo dopo capitolo ci si avvicina, armonicamente e senza alcuno sforzo, alla propria essenza intrinseca.

La lettura è quell’azione che comincia con l’osservazione di ciò che è scritto su un foglio di carta e che finisce con la visione di ciò che è inciso sull’animo umano.

Il risveglio mentale, tuttavia, non è l’unica strada da percorrere se si vuole invertire il senso di marcia e sovvertire il karma passato.

Occorre anche percorrere la strada del risveglio spirituale.

error: Contenuto protetto da copyrigth