Sblocca un lucchetto e ti rivelerò un metodo efficace per smettere di pensare troppo

Sblocca un lucchetto e ti rivelerò un metodo efficace per smettere di pensare troppo

Pensare troppo è uno dei problemi maggiormente diffusi al giorno d’oggi. Certo, pensare è una facoltà fondamentale e al contempo necessaria per poter vivere, ma i problemi sorgono quando questa viene travisata.

Quando si inizia a farne un cattivo uso e a riempire la propria mente del veleno dei pensieri nocivi, ecco che la vita diventa d’un tratto complicata e faticosa.


pensare troppo

L’overthinking è una trappola che può sfociare in depressione se non viene curata adeguatamente e posto un rimedio. Ovviamente non vogliamo che ti succeda questo, perché la vita è un viaggio meraviglioso e meriti di goderti il suo miglior panorama.

A tal proposito, ecco 4 validi rimedi per smettere di pensare troppo. Scegli un lucchetto e leggi il consiglio:

SE HAI SCELTO IL LUCCHETTO NUMERO 1:

Per pensare meno devi mettere a tacere il tuo ego. Cosa significa questo? Semplicemente che devi renderti conto che non sei al centro dell’Universo, ma che ne sei semplicemente una minuscola parte.

Spesso ti fai sopraffare dai tuoi problemi e ti sembra di dover scalare una montagna tremendamente alta.  Questo accade perché sei vittima del tuo ego, che ti porta a credere che sei più importante di una pianta, di un cane, del cielo o del mare.

Ricordati che il cielo, il mare, il Sole, le stelle e molte altre cose ancora esistono da millenni, mentre tu sei solamente di passaggio. Sei prezioso non perché vali più di tutto ciò, ma semplicemente perché ne sei parte.

Perciò, voglio dirti una cosa: guarda l’alba, soffermati a guardarla e capirai molte cose. La lezione più importante che può lasciarti è che, indipendentemente da quanto sia stata buia e cupa la notte precedente, il Sole è comunque sorto.

I problemi ci saranno sempre, ma passeranno e si dilegueranno proprio come la notte più buia ed inquietante.

SE HAI SCELTO IL LUCCHETTO NUMERO 2:

Per pensare meno, inizia con il prendere una sola decisione. Il pensare troppo, infatti, porta ad essere inconcludenti. Si inizia a pensare a tutte le variabili possibili ed immaginabili e si finisce con il rimanere intrappolati nell’indecisione.

Il mio consiglio è quello di fare una scelta, giusta o sbagliata che sia, perché sarà sempre meglio rispetto al rimanere fermi. Fai quel passo, prenditi le responsabilità di ciò che potrebbe accadere e sii consapevole di poter correggere il tiro una volta in corsa e di poter invertire il senso di marcia.

Chi si ferma a pensare è perduto. Muoviti così come si muove il tempo e fai in modo di generare delle occasioni.

SE HAI SCELTO IL LUCCHETTO NUMERO 3, ECCO COSA FARE PER SMETTERE DI PENSARE TROPPO:

Per evadere dalla schiavitù dell’overthinking ti consiglio di dedicare parte del tuo tempo all’attività fisica. Per stare bene con sé stessi e con il mondo, è necessario trovare il proprio equilibrio. Per fare ciò, devi per forza allenare sia la mente che il corpo, senza tralasciare nessuno dei due.

Lo sforzo fisico ti porta inconsciamente a spostare l’attenzione e a scaricare lo stress, donandoti una sensazione di leggerezza e benessere una volta terminato. Quando la mente è un mare in tempesta, fai in modo che le sue onde si abbattano sul tuo corpo.

Vedrai che l’attenzione che prestavi ad un pensiero nocivo si sposterà sulle tue gambe, sulle tue braccia e in tutte le restanti parti del tuo fisico.

SE HAI SCELTO IL LUCCHETTO NUMERO 4:

L’ultimo metodo che ti consiglio di seguire per interrompere il tuo loop mentale è quello di esternare ad alta voce i tuoi pensieri. Non tenerti tutto dentro, dai aria a ciò che pensi e sfogati. Quando i tuoi pensieri iniziano a farsi velenosi, è tuo dovere espellerli dalla mente.

Non farti intossicare dal loro veleno, trasformali in parole e vedrai che la tua consapevolezza acquisirà forma. Una volta pronunciati ad alta voce, infatti, potresti renderti conto di quanto sono ridicoli, cosa che nella confusione della tua mente non riesci a capire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto da copyrigth