Quando nasciamo portiamo già il fardello del karma passato:

Quando nasciamo portiamo già il fardello del karma passato:

Il karma passato è un fattore che può letteralmente incidere sulla qualità delle nostre esistenze attuali.

Le può stravolgere in positivo o in negativo, e questo dipende in larga parte dalla qualità dei pensieri elaborati e delle azioni compiute nel corso delle vite precedenti.


karma passato

RISVEGLIARSI TRAMITE L’ESTROMISSIONE DAL CIRCUITO PREESISTENTE

Un uomo, qualora fosse realmente interessato a risvegliare la propria individualità e a tagliare i ponti con il karma del passato, dovrà necessariamente partecipare e “vincere” la sua “battaglia” esistenziale.

In sostanza, dovrà liberare se stesso non solo dal suo passato individuale, ma anche e soprattutto dall’intero passato dell’umanità.

Questo significa che dovrà liberarsi dai pensieri, dai preconcetti e dai pregiudizi elaborati da qualsiasi altro individuo prima di lui (che sia questo appartenente al presente o al passato). Difatti, il “gioco” della società consiste proprio nell’ inserirci all’interno di un circuito ben preciso, ostacolando in tal modo la creazione della nostra individualità.

SPEZZARE IL KARMA PASSATO ACCETTANDO IL FARDELLO DELLA CULTURA

Un individuo, dunque, se desidera respirare il soffio vitale utilizzando i suoi stessi polmoni anziché quelli altrui dovrà sbarazzarsi di tutta la saggezza accumulata nel tempo e ricrearne una tutta sua.

Questo è il modo migliore per non limitarsi a ripetere a pappagallo sempre le vecchie cose, per elaborare nuove idee e decidersi a seguire nuovi sentieri di vita.

Questi, magari, non saranno asfaltati e “sicuri”, ma certamente sarà più interessante percorrerli e, chissà, durante il tragitto potremmo anche conoscere soluzioni più efficaci ai nostri problemi e ammirare panorami fantastici mai contemplati prima.

Ma per dare il via a questo percorso alternativo, è necessario riuscire a sopportare il fardello della cultura.

IL RISVEGLIO: L’INEVITABILE DESTINO DI UNA MENTE ACCULTURATA

Come menzionato poc’anzi, la creazione di una cultura personale rappresenta un espediente fantastico ed estremamente efficace per intraprendere la strada della liberazione. E i libri, a tal proposito, ci vengono in aiuto.

Difatti, il contatto con un libro, ancor più rispetto a quello interpersonale, forgia una mentalità stabile, sicura e, cosa più importante, consapevole.

Questo perché pagina dopo pagina e capitolo dopo capitolo ci si avvicina, armonicamente e senza alcuno sforzo, alla propria essenza intrinseca.

La lettura è quell’azione che comincia con l’osservazione di ciò che è scritto su un foglio di carta e che finisce con la visione di ciò che è inciso sull’anima umana. Il risveglio mentale, tuttavia, non è l’unica strada da percorrere se si vuole invertire il senso di marcia e sovvertire il karma passato.

Occorre anche percorrere la strada del risveglio spirituale.

STRAVOLGI IL KARMA PASSATO MEDIANTE IL COMPIMENTO DI BUONE AZIONI

Ecco che arriviamo alla sfera spirituale. Devi sapere che la pulizia dell’anima implica la conseguente pulizia del karma, e questo accade per via del rapporto osmotico che lega questi due cosmi energetici. La domanda sorge spontanea:

Com’è possibile attuare la pulizia della prima e, di conseguenza, convertire l’andazzo di un’intera esistenza?

La risposta sembrerà banale, ma spesso le grandi cose, paradossalmente, arrivano dopo il compimento di piccoli gesti. Questi sono i 4 che purificheranno la tua anima e cambieranno il corso della tua vita:

1. PRATICA SEMPRE L’UMILTÀ, ANCHE E SOPRATTUTTO QUANDO AVRESTI TUTTI LE MOTIVAZIONI PER ESALTARE I TUOI SUCCESSI

2. SII SEMPRE SINCERO, ANCHE A COSTO DI PERDERE DELLE GRANDI OPPORTUNITÀ. RICORDATI CHE NULLA DI GRANDIOSO NASCE MAI DALLA MENZOGNA

3. SPOSTA LE TUE ATTENZIONI DA CIÒ CHE TI MANCA A CIÒ CHE GIÀ POSSIEDI E SII SEMPRE GRATO

4. SII SEMPRE GENTILE CON IL PROSSIMO, ANCHE QUANDO DINNANZI A TE VEDI SOLTANTO CATTIVERIA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto da copyrigth