“Mentre vivi sappi che stai morendo”, il detto Zen per vivere senza rimpianti la propria vita

“Mentre vivi sappi che stai morendo”, il detto Zen per vivere senza rimpianti la propria vita

Oggi vogliamo parlare di un tema molto comune tra le persone: quello dei rimpianti. Tutti sappiamo quanto sia importante riuscire a vivere senza rimpianti la propria vita, ma solamente pochi riescono ad aprire gli occhi e a sfruttare appieno il loro tempo.

L’orgoglio, la paura e la superficialità ci impediscono di svegliarci dal nostro sonno profondo, facendoci continuamente rimandare il momento in cui inizieremo a vivere realmente. Sino ad allora, sino a quando continueremo a tenere gli occhi chiusi, non staremo davvero vivendo, ma staremo solamente trascorrendo inconsciamente del tempo.

vivere senza rimpianti

“MENTRE VIVI SAPPI CHE STAI MORENDO” è il detto Zen di cui parleremo oggi.

Il nostro obiettivo verrà raggiunto se, alla fine della lettura, avrete acquisito maggior consapevolezza circa l’importanza di vivere senza rimpianti.

SII CONSAPEVOLE DELLA TRANSITORIETÀ DELLA VITA

Perché abbiamo scelto proprio questo detto? Perché è forse quello più conciso, quello che più ci può aiutare ad acquisire consapevolezza circa la nostra natura mortale.

Perché l’essere umano, come accennato ad inizio articolo, molto spesso non mette a fuoco la propria mente, ma vive in uno stato di ottundimento mentale. Questo offuscamento può incidere drasticamente sulla qualità delle nostre vite, poiché è dal grado di quest’ultimo che dipende la nostra capacità di scoprire cosa conta davvero.

È qui che entra in gioco il concetto di transitorietà della vita. Perché è solamente grazie alla coesistenza con la morte che è possibile sentirsi veramente vivi. Il solo pensiero che oggi potrebbe essere il nostro ultimo giorno di vita ci deve indurre a vivere con maggior consapevolezza e pienezza.

Ci deve ricordare che, per raggiungere l’appagamento personale, è necessario non trascurare ciò che realmente ha importanza.

namastè

SCEGLI, DA OGGI E PER SEMPRE, DI VIVERE SENZA RIMPIANTI

Vi siete mai immaginati se doveste morire domani? In quel caso, lascereste in sospeso qualcosa? Se la risposta è sì, allora vi do un consiglio: iniziate ad occuparvi oggi stesso di tutto ciò che avete ancora irrisolto.

Riappacificatevi con le persone con cui avete discusso, se veramente le reputate importanti. Dite alle persone a voi care che le amate davvero, perché domani potrebbe essere troppo tardi. Vivete con consapevolezza la morte, perché nessuno potrà sottrarsi a quel destino.

Siate consci della temporaneità di ogni cosa e di ogni persona. Tutto ciò che avete, dalla vostra salute alla vostra ricchezza, sino ad arrivare ai vostri cari sono doni transitori. L’eternità non ci compete, perciò è assolutamente necessario aprire gli occhi ed apprezzare oggi ciò di cui disponiamo.

Un giorno tutto sparirà, ma se avrete imparato a vivere senza rimpianti non rimarrete sconvolti quando l’inevitabile si presenterà.

Impara ad ignorare il pensiero della gente. Leggi la parabola dell’asino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto da copyrigth