Lo sapevi che molti dei tuoi dolori fisici sono causati da emozioni represse? Ecco quelle che devi urgentemente liberare

Lo sapevi che molti dei tuoi dolori fisici sono causati da emozioni represse? Ecco quelle che devi urgentemente liberare

Manifestare sempre ciò che si prova è un’impresa pressoché impossibile, cosicché siamo costretti ad accumulare dentro il nostro corpo numerose emozioni represse. Spesso fatichiamo a sfogarci, limitandoci a far passare il tempo e a sperare che il nostro stato d’animo migliori, ma questa tecnica può portare numerosi danni sia alla mente che al fisico.

Nell’articolo di oggi vogliamo spiegarvi proprio quest’ultimo punto, ovvero quanto sia dannoso per il nostro fisico reprimere certe emozioni.

emozioni represse

Perciò, se ti ritrovi a lottare quotidianamente con tensioni al collo, alle spalle o alla schiena, probabilmente il tuo corpo sta cercando da diverso tempo di darti dei suggerimenti. Con grande probabilità, ti sta chiedendo di liberare le tue emozioni represse.

SE IL TUO COLLO È SPESSO INDOLENZITO

In questo caso vuol dire che stai reprimendo la tua creatività, la tua autoespressione e ti stai adattando a ciò che trovi. Ti stai accontentando di una vita che non senti propriamente tua, e i rimpianti per non essere riuscito a personalizzare la tua esistenza stanno iniziando a varcare i confini della mente e ad incidere anche sul fronte fisico.

Le tue idee, le tue esigenze e le tue inclinazioni sono state sempre soffocate, cosicché adesso tentano di fuoriuscire prepotentemente per necessità di ossigeno. Per liberarti di questo problema, devi smetterla di reprimere la tua reale natura.

Non cadere nell’errore di cancellare le sfumature che colorano la tua anima, ma dai maggior adito alle tue passioni.

ansia

SE AVVERTI UNA SORTA DI PESANTEZZA NELLA ZONA DELLE SPALLE

In questo caso sono la paura e la preoccupazione a causarti questi costanti fastidi. Sei troppo preoccupato per ciò che verrà, pensi troppo al futuro tralasciando invece ciò che realmente conta, ovvero il presente.

Così facendo, però, stai permettendo allo stress di trascinarti nel baratro della negatività. Non permettere alle tue ansie e alle tue insicurezze di rovinarti le giornate, di calpestare il tuo umore e prenderlo a calci.

Non pensare a ciò che non puoi controllare, perché sprecheresti inutilmente le tue energie fisiche e mentali. Sfruttale piuttosto per fare la differenza nel qui e ora, perché ciò rientra nelle tue possibilità.

Ma se ti ostinerai ad opporti al fatalismo e all’imprevedibilità della vita, continuerai a scontrarti con una realtà molto più grossa di te. Continuerai a soffrire profondamente, poiché ne uscirai sempre sconfitto e insoddisfatto.

SE È LA SCHIENA A DARTI I MAGGIORI PROBLEMI, ECCO QUALI EMOZIONI REPRESSE DEVI URGENTEMENTE SBLOCCARE

In questo caso, bisogna fare un’opportuna precisazione. Bisogna scindere tra parte superiore della schiena (a livello dei polmoni e del cuore dunque) e parte inferiore (la zona lombare per intenderci).

Se avverti il fastidio nella parte alta della schiena, molto probabilmente sei turbato a livello emotivo. Diverse sono le cause associabili a questo problema, come per esempio:

-Divergenze caratteriali con il proprio partner;

– Sensazione di solitudine e assenza di complicità;

– Rimorsi per errori commessi o rimpianti per azioni non compiute;

– Incapacità di accettare determinate realtà, come ad esempio la fine di una relazione.

Se avvertite questa sorta di fastidio, ciò che dovete fare è credere che tutto avvenga per una ragione. Nessuno entra o esce dalla tua vita per puro caso. A tutto c’è una spiegazione, ma è tuo diritto conoscerla solamente quando sarai abbastanza lucido e maturo da riuscire ad accettarla.

Se invece avverti il fastidio nella zona lombare, molto probabilmente dentro di te celi dell’insicurezza. Hai tremendamente bisogno dell’approvazione altrui (o almeno è questo che credi) e, se non la avverti, ti crogioli nella frustrazione e perdi fiducia nei tuoi mezzi.

Ricordati, però, che il giudizio delle persone nasce da una supposizione della loro mente. Ed un’idea che si sono fatti di te non può indurti a credere che quella sia la realtà dei fatti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto da copyrigth