Impara ad ignorare il pensiero della gente. Leggi la parabola dell’asino

Impara ad ignorare il pensiero della gente. Leggi la parabola dell’asino

Solitamente, non siamo capaci di ignorare il pensiero della gente. Teniamo davvero tanto alla nostra reputazione, al punto di arrivare a mutare anche i nostri comportamenti. Il desiderio di essere accettati è divampante in ognuno di noi, questo perché siamo dei veri e propri “animali sociali”. Tuttavia, la necessità di conseguire la piena accettazione, molte volte, potrebbe condurci all’infelicità.

Abbiamo l’ansia di sbagliare costantemente, ci sentiamo sotto processo ogni singolo giorno, cosicché ci riduciamo a gettare al vento la libertà di cui potremmo disporre. D’altronde, una vita passata a ricercare l’approvazione altrui non potrà che essere definita una ‘velata prigionia’. Possediamo tutto e di più, ma nonostante ciò abbiamo ancora l’impressione che qualcosa ci manchi.

E sai cosa ci manca?

La piena approvazione della gente. Non riusciamo a renderci conto che viviamo per tutta la vita rinchiusi in una gabbia d’oro, consentendo alle altre persona di manipolare le nostre idee ed i nostri comportamenti. Oggi vogliamo proporvi una parabola davvero significativa.

La speranza è quella di riuscire a farvi aprire gli occhi e rendervi consapevoli che, per essere felici, è indispensabile imparare ad ignorare il pensiero della gente.

LA PARABOLA

Un uomo e una donna, felicemente sposati, vivevamo nella loro umile casa, assieme al loro bellissimo bambino tredicenne. La casa, nonostante fosse molto modesta e minimalista, aveva un giardino abbastanza grande, provvisto di un recinto all’interno del quale era presente un giovane asino.

Un giorno la famiglia, dopo essersi confrontata, decise di lasciare il paese in cui risiedeva per dedicarsi all’esplorazione di nuove città e culture. La coppia recuperò il figlio e l’asino e, entusiasti per la loro nuova avventura, iniziarono ad incamminarsi verso la prima destinazione.

L’uomo e la moglie guidavano la comitiva, mentre subito dietro seguivano l’asino con il figlio a galoppo. Una volta raggiunto il primo paese dell’itinerario, tuttavia, iniziarono a udire dei bisbigli da parte della gente:

– “Guardate quel ragazzo che maleducato…lui seduto comodo sull’asino mentre i poveri genitori giù che lo tirano!”.

La donna, dopo aver udito con le sue orecchie tale affermazione, disse a suo marito:

– “Non accetto che la gente parli male di nostro figlio senza nemmeno conoscerlo. “

Il marito, allora, fece scendere il bambino dall’asino e suggerì alla moglie di salire. Nel frattempo, la famiglia giunse al secondo paese. Anche qui, però, notarono gli sguardi perplessi ed alienati della gente.

– “Guardate che vergogna quella donna… lei comoda sull’asino mentre i maschi sono giù a faticare!”.

L’uomo udì quelle parole di disprezzo e, istantaneamente, fece scendere la donna dall’asino. Dopo essere salito lui stesso sull’animale, proseguirono verso il paese successivo. Anche qui la situazione risultò analoga:

– “Guardate quell’uomo… è davvero patetico. Se ne sta comodamente seduto sull’animale lasciando ad un bambino e ad una donna il faticoso compito di tirare le redini!” – disse un altro individuo.

L’uomo, che stava lentamente iniziando a perdere le staffe, richiamò la moglie e il figlio e li invitò a salire con lui sull’asino. Dopo pochi passi, però, ecco che la gente espresse un ulteriore giudizio:

– “Guardate quella famiglia… quei tre sono più bestie del loro asino. Così gli spaccheranno la schiena!”.

A quel punto la famiglia, stufa di essere giudicata prematuramente, decise di proseguire il cammino senza utilizzare l’asino. La donna e il bambino conducevano il gruppo, mentre l’uomo e l’asino, pochi metri dietro, camminavano l’uno a fianco all’altro.

– “Così evitiamo ulteriori commenti inopportuni” – disse l’uomo con tono infastidito.

Tuttavia, all’arrivo nella successiva città si ripresentò la medesima scena:

– “Guarda quei tre stupidi… camminano nonostante dispongano di un asino che potrebbe portarli! “.

MORALE: IMPARA AD IGNORARE IL PENSIERO DELLA GENTE

Indipendentemente da cosa tu dica o faccia, la gente troverà sempre qualcosa su cui fare perno ed attaccarsi. Ti criticheranno sempre e comunque. Perciò, mi sento di consigliarti questo: Vivi come meglio credi. Non dare troppo ascolto alle parole della gente, perché ciò che realmente conta è quello che sussurra il tuo cuore.

Fatti guidare da lui e segui il tuo istinto. Vivi intensamente ogni singolo momento della tua esistenza perché, quando calerà il sipario, l’opera della tua vita terminerà comunque senza applausi.

L’amuleto molto utile per allontanare le energie e le vibrazioni negative

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto da copyrigth