Il lato misterioso e oscuro delle persone empatiche:

Il lato misterioso e oscuro delle persone empatiche:

Tutte le persone empatiche sono accomunate da un fatto: convivono con un lato misterioso e oscuro.

Gli empatici, solitamente, vengono catalogati come “medici dell’anima”, in virtù delle loro grandi abilità di ascolto e comprensione.


Hanno infatti sensi incredibilmente sviluppati che li portano ad avvertire ogni sorta di energia invisibile.

UN DONO CHE PESA COME UN MACIGNO

Spesso si crede che la capacità di sentire ciò che gli altri provano, che è una peculiarità tipica degli empatici, sia una benedizione congenita. Tuttavia, nella realtà dei fatti questa abilità presenta una duplice faccia:

Oltre ad essere il dono che tutti conosciamo, è anche un peso con il quale si è destinati a convivere.

E, alle volte, questo peso può diventare davvero insostenibile.

IL LATO MISTERIOSO E OSCURO DEGLI EMPATICI: LE LORO 4 GRANDI OMBRE

Ecco quali sono le principali ombre di una persona empatica:

1. LE VOCI CONTRASTANTI GLI RISUONANO NELLA TESTA

L’empatico, oltre a sentire sulla sua stessa pelle il bene, avverte chiaramente anche il male.

Gioisce nel vedere felici le persone che ama ma, allo stesso tempo, si tormenta quando queste soffrono. Può sembrare lunatico, ma in realtà è la sua sensibilità a influenzare l’ardore della sua fiamma vitale.

Quando si carica sulle spalle le sofferenze altrui, lo fa fino alla fine, senza tralasciare nemmeno un peso. Questa sua generosità, però, rischia seriamente di sopraffarlo.

2. LA GRANDE SENSIBILITÀ ALLE ENERGIE NEGATIVE LO RENDE SEMPRE TRISTE

Gli empatici, rispetto a tutte le altre persone, sono più sensibili alle energie negative della vita. Questa loro profonda comprensione esistenziale li rende perfettamente consapevoli del male che esiste, e questa illuminante consapevolezza li conduce spesso alla tristezza.

È per questa ragione che l’empatico appare come un individuo malinconico.

3. IL LATO MISTERIOSO E OSCURO: CONVIVE CON UNA GRANDE STANCHEZZA PSICO-FISICA DOVUTA ALL’ASSORBIMENTO DELLE ENERGIE NEGATIVE

L’empatico è costantemente esausto, sia dal punto di vista fisico che dal punto di vista psicologico. Le moltissime energie che assorbe rappresentano la principale causa di questo suo perenne stato di affaticamento.

4. IL LATO MISTERIOSO E OSCURO: NASCONDE LA SUA VERA NATURA PER PAURA DI ESSERE TRAVOLTO DALLA SOFFERENZA

L’empatico, onde evitare di addossarsi ulteriori sofferenze, custodisce segretamente dentro di sé la parte più intima e speciale della sua anima raffinata.

La tiene al riparo dal resto del mondo, perché sa benissimo come andrebbe a finire se solo osasse mostrare la sua vera natura. La conseguenza di ciò è che, mostrando solamente la parte più superficiale della sua essenza, impedirà a chiunque di vedere la meraviglia che vi è nascosta in profondità.

Nessuno, quindi, lo potrà mai conoscere davvero fino in fondo.

Anche gli empatici hanno bisogno di persone che sappiano comprendere chi sono e cosa vivono ogni singolo giorno. Ne hanno bisogno, in particolare, le loro anime, coperte da quintali di negatività assorbita per osmosi direttamente dal mondo esterno.

Tuttavia, qualora non dovessero trovarne alcuna, saranno destinati a combattere un’infinita guerra dentro loro stessi.

error: Contenuto protetto da copyrigth