Estrai dalla tua anima la freccia avvelenata. Scegli un numero e scopri quale emozione tossica ti logora lentamente:

Estrai dalla tua anima la freccia avvelenata. Scegli un numero e scopri quale emozione tossica ti logora lentamente:

Ecco a te il test della freccia avvelenata.

Scegline una e scopri quale emozione tossica ti danneggia dall’interno:


freccia avvelenata

SE HAI SCELTO LA FRECCIA NUMERO 1

La paura è ciò che ti divora lentamente. Hai un grande timore del futuro, sei avvolto dalla testa ai piedi di paranoie. E sai perché? Perché sei ossessionato dal controllo.

La tua razionalità, in questo caso, gioca a tuo sfavore e ti rende un pessimista di primo grado.

Se non ti senti sicuro al 100 per cento, non muovi un solo passo in avanti. Questo è il vero motivo della tua paura. Però, voglio dirti una cosa: il futuro è un’incognita imprevedibile, che ancora non si è realizzata e, chissà, magari mai si realizzerà.

Sii consapevole di questo e non pianificare troppe cose nella tua vita. Non rovinarti il presente con inutili paranoie relative a un futuro incerto.

Vivi ogni singolo istante della tua vita all’insegna della libertà, inseguendo le tue passioni e ascoltando il tuo cuore.

Dimenticati, ogni tanto, di pensare. A patto che ti ricordi sempre di vivere al massimo.

SE HAI SCELTO LA FRECCIA AVVELENATA NUMERO 2

L’apatia è ciò che ti logora dall’interno. Dentro di te è in atto un processo pericoloso, il cui risultato finale è l’incapacità di vedere la realtà nella sua vera essenza. È come se ci fosse un velo al tuo interno che divide la tua mente dal tuo spirito.

È questo il motivo per il quale ancora non comprendi molte dinamiche di te stesso e non hai individuato lo scopo della tua vita.

Il consiglio che mi sento di darti è quello di iniziare ad osservare con nuovi occhi il mondo, in particolare la natura.

Soffermati a guardare e ad ascoltare gli animali, le piante, il rumore del vento e sii consapevole che sei parte integrante di questo meraviglioso processo naturale.

Quando ti emozionerà anche semplicemente vedere un uccello volare libero e felice nel cielo, allora vorrà dire che avrai buttato via il paraocchi con il quale hai sempre vissuto.

Quando ti renderai conto che per essere felici non serve avere l’impossibile ma è semplicemente necessario soffermarsi ad ammirare le piccole cose, allora sarai arrivato. Sarai libero da quella nauseante apatia e ritroverai il sorriso nella quotidianità.

freccia avvelenata

SE HAI SCELTO LA FRECCIA NUMERO 3

La freccia avvelenata che ti fa sanguinare quotidianamente è la tristezza. Probabilmente non sei sufficientemente appagato, probabilmente non hai ottenuto ciò che desideravi o che ti aspettati di ottenere e, ad oggi, vivi abbracciando il rimpianto e la delusione.

Vedi tutto nero, sei molto pessimista e non trovi una motivazione sufficientemente forte per andare avanti con entusiasmo. Tuttavia, lascia che ti dica una cosa: tu sei il risultato di ciò che pensi ogni singolo minuto, sei il resoconto delle azioni che metti in pratica ogni giorno.

La somma dei tuoi pensieri e delle tue azioni determineranno la qualità della tua esistenza e, pertanto, spetta solamente a te il compito di creare un lieto fine. Anche se niente è andato secondo i tuoi piani, non continuare a lamentarti. Le lamentele ti faranno perdere ulteriore tempo.

Sfruttalo piuttosto per fissare nuovi obiettivi e conseguire nuovi traguardi. Non è ancora il momento di mollare la presa.

Perché, fino a quando il tuo cuore continuerà a battere, avrai la possibilità di modellare a tuo piacimento la forma della tua felicità.

SE HAI SCELTO LA FRECCIA AVVELENATA NUMERO 4

La rabbia è il tuo veleno principale. È in atto una tempesta dentro di te, ed è questo il motivo della tua inquietudine e della tua frustrazione. Inconsciamente ti senti una vittima, un bersaglio preso di mira ingiustamente dalla sfortuna e, per questo motivo, la maledici spesso e volentieri.

Tuttavia, lascia che ti dica una cosa: i problemi ci sono stati, ci sono tuttora e ci saranno anche dopo. Prendi consapevolezza di questo fatto, perché la vita è una corsa ad ostacoli. 3 cose puoi fare:

-Fermarti e interrompere la corsa, in modo tale da evitare ulteriori cadute;

– Proseguire la corsa tenendo gli occhi chiusi, inciampando continuamente negli ostacoli e sanguinando ad ogni caduta;

– Oppure potresti prendere atto delle precedenti esperienze, analizzare gli ostacoli e continuare la corsa tenendo gli occhi ben aperti.

La scelta sta a te, ma ovviamente ti consiglio di prendere in considerazione l’ultimo punto.

Non farti travolgere dalle problematiche e non accumulare risentimento verso la vita. Liberati della rabbia, che altrimenti rovinerà ogni tappa del tuo viaggio, e continua il tuo percorso a cuor leggero.

error: Contenuto protetto da copyrigth