Dimmi cosa provi in questo momento e ti farò conoscere una grande verità:

Dimmi cosa provi in questo momento e ti farò conoscere una grande verità:

Cosa provi in questo momento?

Sto per rivelarti una grande verità:


SE HAI SCELTO LA PAROLA “RIMORSO”

Rimorsi e rimpianti appartenenti a un’epoca passata non devono mai arrivare a condizionare anche l’epoca corrente. Tutto scorre e tutto fa vita.

Le cose belle, purtroppo, appassiscono e, al contempo, le cose brutte, fortunatamente, lasciano spazio alla fioritura delle cose belle.

Il processo è ineluttabile, ciclico e perenne, perciò occorre solamente accettarlo.

Se dunque stai soffrendo per una colpa passata, sappi che, a conti fatti, stai gettando le basi per un’esistenza fugace e priva di consistenza.

Sai perché ti dico questo? Perché la vita coincide con il presente, con il famoso “qui e ora”, ovvero l’unico istante nel quale si può agire e creare opportunità, emozioni e motivi per gioire.

Se anziché guardare avanti ti lasci travolgere dal dolore passato e continui a guardarti indietro, tutto quello che otterrai sarà una sfilza di occasioni perse.

Potenzialmente meravigliose, quello sì, ma sicuramente perse.

Perciò cerca di non rimuginare troppo su ciò che ormai non può più essere cambiato e fai del tuo meglio affinché la tua realtà attuale divenga quanto più colorata possibile.

COSA PROVI IN QUESTO MOMENTO? SE HAI SCELTO LA PAROLA “DISPREZZO”

Non provare mai disprezzo per le persone che ti circondano, anche quando avresti tutti i motivi per serbarglielo.

Non soffermarti su quello che dicono, tantomeno su quello che fanno. Non crearti mai aspettative sulle persone, altrimenti rimarrai deluso nove volte su dieci.

Vivi le tue giornate all’insegna della serenità, con la compassione nel cuore, la consapevolezza nell’anima e la ragionevolezza nella mente.

Tu non sei gli altri e gli altri non sono te, perciò sorvola parole, azioni o atteggiamenti irritanti e poco educati.

Elevati a un livello esclusivo, quello riservato a pochi risvegliati, e sii fiero di far parte di questa meravigliosa cerchia. Raccoglierai a tempo debito quanto di buono avrai seminato.

COSA PROVI IN QUESTO MOMENTO? SE HAI SCELTO LA PAROLA “NOIA”

Ricordati che la vita è una serie più o mena lunga di sottili “battaglie” psicologiche, di salite, discese e lunghe e noiose tratte pianeggianti da cui si dovrà necessariamente passare.

Alcune volte potrai volare, altre cadere oppure potrà anche sembrarti di rimanere fermo troppo a lungo e perdere del tempo.

Ma ricordati che, se esiste da parte tua la ferrea volontà e il reale desiderio di raggiungere qualcosa, indipendentemente dai tempi morti e dai tempi bui che sopraggiungeranno, ce la farai.

Mettici tutto il tuo impegno e fai valere le tue buone intenzioni senza mai gettare la spugna e l’entusiasmo.

Vedrai che Qualcuno asseconderà le forti esigenze del tuo spirito.

SE HAI SCELTO LA PAROLA “PAURA”

La paura è la vera protagonista della tua vita. Gran parte delle tue decisioni le hai prese tenendo conto dei tuoi timori, e non della tua forma di felicità.

Hai cercato in tutti i modi di allontanare i pericoli, come quello di restare da solo o di perdere ciò che hai, ma così facendo hai solamente allontanato te stesso dalla tua reale natura.

Hai represso la tua indole e dato ascolto ai tuoi timori, dunque il risultato di tali scelte è stata la creazione di una comfort zone insoddisfacente.

Ma se davvero desideri riabbracciare la tua serenità, devi abbattere le tue paure e ascoltare solamente cosa ti sussurra il cuore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto da copyrigth