Cosa vedi a primo impatto? Ti farò conoscere qualcosa di molto importante:

Cosa vedi a primo impatto? Ti farò conoscere qualcosa di molto importante:

É molto importante che tu sappia determinate cose.

Dimmi cosa noti d’impatto e leggi quanto segue.


SE DI PRIMO ACCHITO HAI VISTO UN ALBERO:

“SMETTILA DI GUARDARE CIÒ CHE FANNO GLI ALTRI E PENSA MAGGIORMENTE A TE STESSO”

Fiorirai non appena smetterai di confrontarti con gli altri.

Sai, il confronto genera malessere e sconforto.

Ad oggi, il frenetico uso dei Social ci porta a fare proprio questo, a competere con gli altri e a inseguire il canone di perfezione richiesto dalla società.

La persona serena e spiritualmente elevata, però, ha imparato a “isolarsi” da tutto ciò e si concentra solo ed esclusivamente sulle cose sane.

Sa che per sentirsi bene e serena non può permettersi di sprecare nemmeno una briciola di energia nel guardare gli altri.

Pertanto, guarda principalmente i suoi obiettivi e analizza la strada migliore per conseguirli.

Ciò che devi fare, in sostanza, è controllare i tuoi impulsi controproducenti e disinnescare il senso di invidia che ti pervade quando guardi la situazione agiata di qualcun altro.

Dinnanzi al successo altrui, non covare gelosia (che rappresenta l’istintiva reazione umana).

Al contrario, cerca di trarne spunto.

Non sperare mai e poi mai nel fallimento della gente ed investi su te stesso lavorando duramente ed umilmente.

Non preoccuparti di sfigurare dinnanzi agli altri: preoccupati piuttosto di soddisfare le tue aspettative.

Non hai tempo a sufficienza per permetterti di sminuire gli altri; cerca di sfruttarlo per elevarti e raggiungere l’apice delle tue potenzialità.

Identifica l’essenziale e invalida tutto il resto. Se sarai capace di farlo, riuscirai a riprenderti i tuoi spazi, il tuo tempo e, in definitiva, la tua vita.

SE DI PRIMO ACCHITO HAI VISTO UNA BALLERINA, ECCO LA COSA MOLTO IMPORTANTE CHE DEVI SAPERE:

“SMETTILA DI OPPORTI AL FLUSSO DEGLI EVENTI E INIZIA AD ACCETTARE LA VITA PER QUELLO CHE È REALMENTE”.

Sai, non esiste un’esistenza perfetta e priva di sofferenza.

La sofferenza è parte integrante della vita e senza di essa non potremmo neppure conoscere le sensazioni della gioia e della felicità.

Impara ad accettare l’idea che tutto cambia e si evolve, che niente è realmente sotto il tuo controllo. Non essere la roccia, radicata nel letto del fiume che si oppone alla forte corrente.

Sii l’acqua del fiume stesso, scorri seguendo la corrente e non fermarti mai.

L’imprevedibilità rappresenta il bello e il brutto della vita, ma è proprio dinnanzi alle cose inaspettate che ci batte il cuore e ci emozioniamo.

È in quel frangente che ci sentiamo realmente vivi. È molto importante che tu riesca ad estrometterti dagli schemi esistenziali preimpostati affinché, un giorno, ti sia possibile danzare al ritmo della vita.

 

 

 

 

error: Contenuto protetto da copyrigth