Con calma e senza fretta, arriverai dove ti spetta. Leggi la storia dell’avido contadino:

Con calma e senza fretta, arriverai dove ti spetta. Leggi la storia dell’avido contadino:

Possiamo definire il nostro periodo storico come l’epoca della fretta.  Al giorno d’oggi, infatti, la maggior parte delle persone sembra essere diventata sempre più frettolosa ed impaziente.

Pretendono di poter raggiungere un obiettivo nel minor tempo possibile, talvolta anche dispendendo il minor quantitativo di energia possibile.

fretta

Tuttavia, vige un proverbio tanto famoso quanto veritiero: “LA FRETTA È CATTIVA CONSIGLIERA.” Ed è proprio vero: la brama e l’impazienza di raggiungere un traguardo potrebbero farci perdere la necessaria lucidità mentale, conducendoci di conseguenza a scelte precipitose e poco sagge.

A tal proposito, oggi vi consigliamo la lettura di questa breve e semplice storia. Il nostro scopo è quello di ricordarvi, qualora ve ne foste dimenticati, che per raggiungere un obiettivo è necessario mantenere sempre la calma e la concentrazione.

Qui di seguito, ecco il racconto.

LA STORIA DELL’AVIDO CONTADINO

In un villaggio viveva un uomo avido assieme alla sua famiglia. Le sue terre erano rinomate per via della loro fertilità e degli abbondanti raccolti che generavano ogni anno. Tuttavia, nonostante l’uomo godesse di questa fortuna, ne risultava spesso insoddisfatto.

Arrivò quindi il giorno in cui si mise a seminare una varietà di grano importata da terre lontane. Chi gli aveva venduto i semi l’aveva rassicurato sul fatto che si trattava di un grano molto speciale e molto abbondante nei raccolti.

L’avido contadino iniziò così a fantasticare sull’abbondanza futura e sul guadagno che ne sarebbe scaturito. Egli pensò che avrebbe potuto acquistare nuove terre per aumentare ulteriormente le sue entrate.

Con il passare del tempo, però, le aspettative dell’uomo iniziarono a ridimensionarsi: i germogli spuntavano a fatica e crescevano molto lentamente. Preso dall’impazienza e dalla disperazione, il contadino decise di potare le piccole piante poiché convinto che tale gesto le avrebbe aiutate a crescere.

L’indomani, però, l’uomo si svegliò e vide che tutti i germogli erano collassati. Fu solo davanti a quella spiacevole visione che si ricordò le parole del venditore: “Sono semi speciali e richiedono parecchio tempo”.

NON AVERE FRETTA: SII PAZIENTE COSICCHÈ RACCOGLIERAI I FRUTTI UNA VOLTA MATURI

Questa storia mira a lasciarti un profondo insegnamento: Spesso, per ottenere qualcosa di meraviglioso, dovrai munirti di molta pazienza, poiché le cose belle richiedono parecchio tempo.

Insomma, quando ti appresti ad avviare un qualche progetto, cerca di ricordarti che non è possibile vederne subito i frutti. Dovrai attendere qualche settimana, qualche mese, o forse qualche anno prima di riuscire a soddisfare le tue aspettative.

Datti tempo e non cercare di velocizzare tutto quanto, altrimenti rovinerai il risultato finale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto da copyrigth