Accetta ciò che è, lascia andare ciò che era e abbi fiducia in ciò che sarà

Accetta ciò che è, lascia andare ciò che era e abbi fiducia in ciò che sarà

Accetta ciò che è, lascia andare ciò che era e abbi fiducia in ciò che sarà.

C’è una “regola” taoista che insegna a viaggiare a favore di vento e aiuta a fluire in maniera naturale e armonica con la vita.

fiducia

Qui di seguito capirete di cosa stiamo parlando, ma prima vogliamo soffermarci un attimo sul concetto di paura.

LA PAURA: IL RISULTATO DI UNA PROFONDA MANCANZA DI FIDUCIA VERSO LE PROPRIE CAPACITÀ

Abbiamo paura quando non ci fidiamo delle nostre capacità e pensiamo di non essere all’altezza dei nostri desideri. È per questo che temiamo così tanto gli imprevisti, poiché crediamo di non possedere la risposta atta a superarli.

È questo utilizzo errato della mente che ci invita all’ansia e alla depressione.

NON PREOCCUPARTI DI CIÒ CHE NON PUOI CONTROLLARE: TUTTO VIENE E TUTTO VA

È inutile ossessionarsi ed essere costantemente in apprensione. Ricordati che, in fin dei conti, ciò che deve succedere troverà comunque il modo di manifestarsi.

Non serve, pertanto, vivere costantemente contratti e tesi, avvolti nella preoccupazione che qualcosa possa andare nella direzione sbagliata. Così facendo si vive male il momento presente e, inconsciamente, ci si oppone al fluire della vita.

Accetta ciò che è, lascia andare ciò che era e abbi fiducia in ciò che sarà

donna

IL WU WEI: LA “REGOLA” TAOISTA PER SINCRONIZZARSI CON IL FLUSSO DELLA VITA

È di immediata comprensione il fatto che una barca in controvento fatichi ad andare avanti. Al contrario, è quando ci si trova in favore di vento che le vele si gonfiano e la navigazione procede nel miglior modo possibile.

Questa metafora, in un certo senso, riassume molto brevemente il principio taoista del Wu Wei. Questa “regola” orientale suggerisce di non forzare le circostanze in modo artificiale, in modo tale da non rompere l’armonia del flusso universale.

Ci invita, in sostanza, a smettere di “fare”, dove con il termine “fare” si intende lo sforzo volto ad ostacolare la naturale evoluzione del mondo. L’essenza del Wu Wei è quella di imparare a fluire, in modo tale da ricavarne maggior benessere.

SMETTERE DI FARE: QUANDO LA “NON AZIONE” RAPPRESENTA LA SOLUZIONE AL PROBLEMA

Uno dei pilastri cardine del Wu Wei consiste nell’imparare ad osservare. Questo, in poche parole, significa aspettare il momento giusto per entrare in azione.

Il vantaggio che offre questo metodo è quello di preservare le energie per quei momenti nella quale l’azione diviene inevitabile e sensata. In Oriente si sostiene l’idea che l’osservazione e l’attesa possano risolvere qualsiasi situazione con grande facilità, in quanto comporteranno solo un minimo sforzo al momento opportuno.

La popolazione orientale non associa questo comportamento alla passività, bensì lo ritiene il metodo migliore per sincronizzarsi con il naturale corso della vita. È evidente come, in Occidente, il pensiero sia totalmente agli antipodi.

A dispetto degli orientali, viviamo in una società che ci invita a comportarci in maniera totalmente differente:

Colmi di impegni, in costante apprensione e senza tempi “morti”.

Questo stile di vita, però, non può che intaccare l’equilibrio interiore delle persone.  Siamo stati addirittura indotti a pensare che i momenti di “non azione” siano momenti morti, praticamente una perdita di tempo.

È per questo motivo che, quando finalmente ci fermiamo un attimo, avvertiamo una strana sensazione di ansia, come se fossimo avvolti da un forte senso di colpa.

Il pensiero tipico è che questa “non azione” implica lo spreco di preziosi attimi di vita quando, invece, potrebbero essere spesi in maniera più produttiva. Tuttavia, è proprio questa mentalità cinica a condurre all’infelicità, in quanto non lascia nemmeno il tempo di godere delle piccole cose.

domande esistenziali

IL PRINCIPIO TAOISTA INVITA A LASCIARE ANDARE

La pazienza, come detto poco fa, è uno dei cardini del principio taoista. E quando si impara ad essere pazienti, si impara anche in maniera automatica a lasciare andare.

Quando si lasciano scorrere le circostanze che sfuggono al nostro controllo e si accettano le situazioni per come vengono (senza per forza agire per provare a sistemarle) ecco che si accende una luce dentro di noi.

Questo bagliore ti permetterà di vedere più nitidamente le cose e di cogliere con più lucidità le opportunità. In questo modo, riuscirai a capire dove tira il vento e potrai aprire le vele al momento più opportuno. Lasciati sorprendere dalla vita e non pianificare ogni centimetro del tuo viaggio.

Segui il flusso e non opporgli resistenza, poiché altrimenti ne uscirai inevitabilmente sconfitto.

Accetta ciò che è, lascia andare ciò che era e abbi fiducia in ciò che sarà

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto da copyrigth