3 cose da non fare assolutamente secondo la filosofia buddista

3 cose da non fare assolutamente secondo la filosofia buddista

Secondo la filosofia buddista, ci sono 3 cose da non fare assolutamente.

La prima è smettere di bramare.

Smettere di inseguire quel desiderio irrefrenabile quasi, di cercare il meglio, di cercare a ogni costo di cambiare le cose. Di intervenire, di pensare come sarebbe la vita, se tutto fosse diverso.

Oltre ad un dispendio energetico, e anche emotivo, cercare di inseguire e imbrigliare la nostra felicità, blocca il flusso di coscienza.

Messaggi dall'universo libro

Trovare il modo per risolvere un problema non è sbagliato, anzi.

Tuttavia annaspare con frenesia per cercare di spostare l’orizzonte, di essere sempre migliori, continuare a cercare, cercare, cercare, ci fa sentire immobilizzati: appunto, bloccati.

La coscienza ama sentirsi libera, così da riuscire poi ad esprimersi attraverso noi.

filosofia buddista

La seconda cosa che il buddismo ritiene non sia da fare

Al secondo posto c’è sicuramente evitare la smania nel cercare di essere diversi da come si è.

Così facendo, desiderandoti diverso, il tuo essere interiore penserà di non andare bene, di non essere abbastanza.

Ecco che, la nostra percezione tenderà a bloccarsi, non si esprimerà nella sua interezza proprio perchè la coscienza non ama sentirsi giudicata.

Quando siamo un tutt’uno con essa, e lasciamo che si manifesti attraverso il nostro comportamento e i nostri sentimenti, tutto fluisce con grazia.

Permettile dunque di agire fiera. Non cercare di essere diverso ma, anzi, difendi la tua originalità e diventa chi sei: un essere unico in tutto l’Universo.

 

Ecco infine la terza cosa che non devi fare secondo la filosofia buddista

Hai desiderato che le cose cambiassero, a volte, vero?

Disegnare nella mente e sperare il meglio per te fa parte dell’evoluzione della specie, è umano e non c’è nulla di errato in questo.


Attento però  a non voler cambiare a ogni costo: magari ciò che accade è frutto di un processo interiore in atto.

Ostinarti a voler cambiare qualcosa che non ti piace di te, e lavorare sul cambiamento senza prima aver compreso chi sei, cosa fai e dove stai andando, difficilmente ti renderà felice.

Il tuo corpo si trasformerà, i tuoi comportamenti si modificheranno proprio quando il processo di perdono, di accettazione e di gioia si saranno uniti: non forzare gli eventi.

Se ti interessa saperne di più sul buddismo, ti consiglio di leggere anche questo articolo:

Secondo il buddismo non valorizziamo bene il nostro tempo per 3 grandi errori:

 

error: Contenuto protetto da copyrigth