2 importanti rituali da fare prima della fine dell’anno:

2 importanti rituali da fare prima della fine dell’anno:

La fine dell’anno si avvicina e noi, come ormai di consuetudine, invieremo preghiere silenti a entità indefinite, nella speranza di ricevere ascolto e di essere accontentati.

Tirando le somme, ci sentiamo insoddisfatti praticamente ogni anno e rinviamo a quello successivo la nostra felicità.


fine dell'anno

Tuttavia, c’è il serio rischio di farsi sfuggire la vita dalle mani e di sprecare il proprio tempo.

Occorre dunque agire… occorre passare all’azione e svolgere concretamente almeno uno dei rituali che troverete esplicati qui di seguito.

1°RITUALE: LA POTENZA DEL FUOCO E DELLE INTENZIONI

Se durante l’anno hai accumulato diverse sofferenze, dispiaceri e malumori, hai certamente bisogno di liberartene.

Non puoi goderti il bello della vita se continuerai a viaggiare, anche il prossimo anno, con dei macigni sul groppone.

Occorre dunque lasciarli andare e alleggerirsi del passato. Tutto nella vita è transitorio, come già sappiamo, e questa legge esistenziale non scritta spesso e volentieri ci spaventa parecchio.

Tuttavia, non passano solamente le cose belle: passano anche e soprattutto i dolori e gli eventi spiacevoli.

Ma se le tue sofferenze si rivelano essere particolarmente ostili e si rifiutano di lasciarti in pace, allora è meglio non aspettare che la medicina del tempo faccia naturalmente il suo effetto. Occorre intervenire personalmente per velocizzare la sua azione curante.

Ecco dunque cosa devi fare:

Se hai un camino, accendi un bel fuoco. Dopodiché, prendi un foglio di carta e una biro. Adesso è il momento di attivare il flusso di coscienza e di buttare nero su bianco tutto ciò che blocca la tua serenità interiore.

Se devi piangere: fallo. Non avere timore, l’obiettivo è proprio quello di buttare tutto fuori e tornare a “respirare”.

Quando sei sicuro di aver espulso ogni residuo tossico, prendi il foglio di carta, piegalo in due e appoggialo sulla fiamma (ovviamente facendo attenzione a non bruciarti).

Il fuoco trasformerà in cenere tutto il tuo dolore e solo a quel punto potrai rinascere come una meravigliosa fenice. E qualora non disponessi di un camino, nessun problema: brucia il foglio di carta usufruendo della fiamma di una candela.

Questo rituale ti permetterà di tornare a volare, cosicché le bellezze della vita ti saranno nuovamente accessibili e potrai contemplarle sotto una rinnovata prospettiva.

Verrai presto baciato dalla luce del sole.

cambiamenti nuovo anno

2°RITUALE DA COMPIERE PRIMA DELLA FINE DELL’ANNO: MEDITAZIONE CON VISUALIZZAZIONE NELLA MAGICA PENOMBRA

Se il primo rituale servirà a lenire definitivamente le cicatrici del passato, questo consentirà di attrarre nella propria vita ciò che si desidera.

Premetto che, per risultare funzionante, bisognerà desiderare fortemente ciò che si visualizza nella propria testa. In poche parole, occorrerà non solo visualizzare con la mente, ma anche e soprattutto con il cuore.

E questo secondo processo di visualizzazione arriva solo ed esclusivamente quando si desidera follemente qualcosa, anche più di quanto si desidera respirare.

Se le tue aspirazioni saranno davvero forti, e credimi che l’Universo è capace di leggere dentro il tuo cuore e di capire quanto sia davvero rilevante per te la richiesta che gli volgi.

Egli farà in modo di allineare le correnti universali del destino, così da far piombare nella tua vita ciò che ti meriti.

Ecco dunque cosa devi fare:

Dopo aver cambiato e purificato l’aria della stanza da te scelta come teatro del rituale, chiudi le ante e le finestre. Chiudi anche la porta, in modo tale da concentrare in uno spazio circoscritto le nuove energie che verranno evocate.

A quel punto, accendi la lampada di sale (qualora non ne avessi una, accendi una candela) e utilizza quella luce per creare un ambiente in penombra.

Ora che hai creato tutte le condizioni esterne necessarie, occorre creare quelle più importanti e utili alla causa: quelle interiori.

Siediti per terra, sul letto o su una sedia, l’importante è che tu sia comodo e che scongiuri il pericolo dell’insorgere dei fastidi fisici tipici della scomodità, poiché potrebbero compromettere l’efficacia del tuo rituale.

A quel punto, chiudi gli occhi (e non aprirli fino alla fine) e visualizza nella tua testa il conseguimento del tuo desiderio.

Visualizza immagini nitide e concrete, cogli le emozioni scaturenti da quella fausta notizia e trasporta concretamente quello scenario immaginario nella tua realtà interiore, come se fosse realmente accaduto.

Senti sulla tua pelle il brivido della felicità, abbozza un sorriso e senti sulle labbra il sapore del tuo successo personale.

L’immaginazione, qua, farà la differenza, perciò non trattenerla e lasciala andare, in modo tale che si possa distendere in tutta la sua maestosità.

Quando avrai creato una realtà parallela e sentito concretamente determinate emozioni, potrai riaprire gli occhi. La legge di attrazione sarà stata messa in moto.

A quel punto, avrà un bersaglio ben preciso: tu.

Ecco i due rituali da praticare prima della fine dell’anno. Ti auguro tanta felicità e voglia di vivere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto da copyrigth